Rovigo – “Le nozze di Figaro”: il pazzo girotondo di Mozart fino all’ovazione finale

Grande serata, grande emozione, grande successo. “Le nozze di Figaro”, firmate Massimo Pizzi Gasparon Contarini, hanno conquistato il Teatro Sociale. L’opera, andata in scena venerdì 14 e domenica 16 dicembre 2018 nell’ambito della Stagione Lirica, è stata promossa a pieni voti dal numeroso pubblico presente, che anche durante lo svolgimento non ha trattenuto gli applausi, culminati al termine dello spettacolo.

la voce del soprano Daria Masiero è un lungo sospiro di pura liricità. Un ampio arco dal pianissimo al grido dentro un sapiente districo dei fiati sul tappeto morbido degli archi.
La Contessa è sola in scena in un monologo tutto intimità, una riflessione interiore. “Porgi amor …”, un dialogo con l’amore impregnato di struggente malinconia e tenera dignità…

…Il gran finale: tutto nel giardino è pronto per la notte degli appuntamenti, degli intrighi, degli scambi di persona. E su questo Mozart costruisce uno straordinario “concertato” finale nel quale entrano tutti. Nel buio del giardino tutti gli amanti confondono l’identità gli uni degli altri.

Un ben strano folleggiare che delinea con grazia, con finezza psicologica, ogni personaggio colorandolo, ognuno, di una sua colorazione personale, inconfondibile, e ciò proprio mentre sembra risucchiato nello scatenarsi vertiginoso dei più assurdi imbrogli. Ma la meraviglia è che tutto questo avviene in musica!
Serata indimenticabile. Tutto il teatro in piedi per una splendida ovazione.
“Pochi momenti come questo belli” direbbe Umberto Saba”.

Carlo Folchini – Rovigo Oggi

Please follow and like me:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *